Sapori di Puglia

viaggio in puglia e prodotti pugliesi

Non puoi fare un viaggio in Puglia senza pensare a quali prodotti pugliesi assaggiare e riportare a casa. La Puglia è una regione che dal punto di vista culinario ha molto da offrire e in questo post ti faremo venire l’acquolina in bocca.

Il territorio Italiano è uno di quei luoghi che racchiudono in sé magia, storia, contemporaneità e tradizione. Un luogo unico al mondo, che ogni anno diviene meta di centinaia di migliaia di turisti, sia dall’estero che dalle regioni italiane.

La situazione è quindi unica nel suo genere, non dissimilmente da quanto accade nei paesi più grandi del mondo: le stesse regioni Italiane differiscono l’una dall’altra, proponendo unicità speciali e mai uguali, perfino a distanza di pochi chilometri.

I 5 prodotti pugliesi da assaggiare assolutamente

Prima di elencare le 5 principali specialità pugliesi da non perdere nella regione alla punta dello stivale, è necessario fare una piccola premessa: questi 5 prodotti sono uniche specialità pugliesi, introvabili in altre regioni (o quasi) della penisola, se non grazie a rivenditori autorizzati e specializzati nel settore.

Pronto a scoprire quali sono i gioielli Pugliesi?

Il Canestrato Pugliese

Il primo prodotto di questa breve rassegna alla scoperta dei prodotti tipici pugliesi non può non essere il Canestrato.

Si tratta di un formaggio ovino Dop a pasta dura, realizzato a partire da latte intero. L’origine di questo nome così particolare è da rintracciare alle basi del processo di stagionatura delle forme, che avviene nei tipici canestri di giunco locali; sono questi a lasciare il classico segno sui bordi di queste.

Secondo quanto decantato dalle tradizioni pugliesi, il Canestrato va necessariamente consumato in accompagnamento a pere, verdure o fave.

Ovviamente non mancano gli utilizzi più “fantasiosi” in cucina, dove le forme dalla stagionatura più datata vengono utilizzate come formaggio grattugiato.

Questo sito specializzato in prodotti pugliesi si occupa anche della vendita di Canestrato; prova a dare un’occhiata, troverai sicuramente tutti i prodotti di questa rassegna, e molto altro ancora!

L’olio extravergine d’oliva Pugliese

Altra punta di diamante della produzione pugliese è sicuramente l’olio extravergine d’oliva.

Oltre ad essere uno dei prodotti maggiormente esportati nelle altre regioni, l’olio d’oliva pugliese può contare anche su una delle cultivar più ricche di polifenoli al mondo, favorendo così non solo il buon gusto, ma anche la buona salute.

L’olio d’oliva pugliese ha, generalmente, un sapore intenso con punte piccanti, anche se le caratteristiche principali variano poi in base alla zona di produzione.

Le orecchiette

Famose nel mondo per la loro forma unica e il loro sapore iconico, le orecchiette sono uno dei simboli indiscussi del territorio pugliese.

Dall’origine medievale, nate precisamente a Bari, le orecchiette sono ricavate da un impasto molto semplice, basato su semola di grano duro rimacinata, acqua e sale. Il lavoro principale è infatti quello di impasto e modellazione, che conferisce poi quell’iconica forma “ad orecchio” che dona anche il nome a questa speciale pasta meridionale.

Di norma, le orecchiette si consumano con sughi di carne e verdure.

Il Capocollo di Martina Franca

La Puglia è sicuramente una regione incredibilmente produttiva dove, oltre alla cultura del formaggio e del pane, si mantiene viva anche quella dei salumi.

Il Capocollo di Martina Franca è decisamente un must di questo luogo, una coppa suina squisita e saporita, che subisce un processo di macerazione sotto sale lungo fino a 20 giorni. Passata la macerazione, il Capocollo è condito con spezie e vino cotto, passando poi ad una leggera affumicazione (circa 3 mesi).

Pane di Altamura

Ultimo ma non certo per importanza, possiede la sua rilevanza anche il Pane di Altamura, uno dei pani che più ha segnato la storia dell’intero stivale, e non solo!

Il Pane di Altamura è una produzione pugliese speciale e molto antica, che deve la sua meravigliosa consistenza interna soprattutto all’impiego della semola rimacinata di grano duro della Murgia. Ottenuto l’impasto, ciò che caratterizza maggiormente questo pane è la cottura nei forni a legna, che gli conferisce la classica crosta croccante e una mollica soffice e buona da gustare.

Leggi anche il nostro articolo: cosa vedere in Puglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright 2021 vagabonding.it