visitare l'antartide foto di un ghiacciao

Visitare l’Antartide? Si può fare!

Vuoi visitare l’Antartide ma qualcuno ti ha detto che non è fattibile? Non è così, scopri cosa vedere e cosa fare in Antartide.

L’Antartide è un continente che, nonostante sia il quinto più grande della Terra, fu scoperto solo nel 1820. Il suo nome è stato coniato dagli antichi greci e significa “opposto all’Artico”. 

È uno dei pochi posti, se non l’unico, sul pianeta dove gli esseri umani non hanno lasciato il loro segno indelebile (tranne in alcune specifiche zone). 

Anche se alcune parti dell’Antartide sono coperte di ghiaccio, ha anche alcuni paesaggi mozzafiato, con la propria fauna e la propria flora entrambe davvero caratteristiche.

In questo post del blog, vedremo alcuni degli aspetti più affascinanti dell’Antartide e spiegheremo perché dovresti visitare questo paesaggio incontaminato prima che sparisca per sempre.

Cosa aspetti?! Continua a leggere per scoprire le meraviglie del Polo Sud.

Perché è vietato andare in Antartide? Chi lo ha detto!

Si può fare ma con una guida esperta

Innanzitutto sfatiamo subito il mito che andare in Antartide sia vietato, né tantomeno che sia una meta estrema, ma semplicemente è consigliato andarci se si è dei viaggiatori esperti: l’inclinazione a guardare lontano e uno spirito da esploratore giocano un ruolo cruciale in questo tipo di viaggi.   

Inoltre, al fine di evitare inutili rischi e per apprezzare al meglio ogni dettaglio, sarebbe meglio visitare questo continente assieme ad un accompagnatore esperto.

Poi ricorda che pianificare un viaggio in Antartide può essere fatto fino ad un certo punto, in quanto la natura con il clima e il mare stabiliscono i tempi di marcia.

guida esperta in antartide sul ghiacciao

Il trattato Antartico

La questione riguardante il divieto non è del tutto falsa, però sappi che non riguarda te e nessun altro turista. Ci sono delle regole da rispettare, ma interessano esclusivamente i governi dei Paesi che hanno firmato il trattato Antartico (chiamato anche trattato di Washington).

Si tratta quindi di un accordo internazionale stipulato a Washington il 1º dicembre 1959 che riguarda l’utilizzo di alcune zone disabitate presenti nell’Antartide. E nel quale i Paesi firmatari si sono impegnati a rinunciare allo sfruttamento di tali zone per perseguire scopi di natura economico-militare (come il deposito di materiale radioattivo e attività che possano prevedere esplosioni nucleari).

Cosa si può fare in Antartide?

ammirare i pinguini in antartideammirare i pinguini in antartide

Ammirare i pinguini

Non è raro imbattersi in viaggiatori desiderosi di incontrare una colonia di pinguini, durante il loro viaggio in Antartide. Questa specie di uccelli ci affascina tanto per la dedizione con cui allevano i propri piccoli. Oltre a prediligere la monogamia e a vivere in grandi gruppi, in maniera simile all’uomo.

Una colonia di pinguini solitamente vive in un ambiente lontano dalle zone abitate dall’uomo e di solito è formata di decine di migliaia di esemplari. 

Il periodo in cui è molto più probabile avvistarli è molto ampio e va da ottobre a marzo: l’inizio di novembre coincide con la fase dell’accoppiamento, fra dicembre e gennaio è il periodo in cui i pinguini covano le uova e, infine, verso febbraio e marzo vanno incontro alla fase della muta del piumaggio.

Il pinguino imperatore rappresenta la specie più apprezzata di questo tipo di uccello: presenta delle sfumature giallo-arancio in prossimità del capo e del petto e, rispetto agli altri pinguini, è più grande e più alto.

Immortalare con degli scatti gli icebergImmortalare con degli scatti gli iceberg

Immortalare con degli scatti gli iceberg

Una delle prime cose da dire su questo continente è che si tratta di un posto fantastico da esplorare, soprattutto per gli appassionati della fotografia. Questi infatti, potranno catturare la bellezza dell’Antartide in vari modi. Uno è quello di fotografare gli iceberg.

Queste grandi masse di ghiaccio galleggianti nel mare hanno origine dal distaccamento da uno o più ghiacciai. Gli iceberg cambiano forma nel tempo soprattutto a causa dello scioglimento. 

E proprio durante questa fase è possibile ascoltare il “Bergie Seltzer”, un suono spumeggiante dovuto alla liberazione delle bolle di aria compressa bloccate negli strati di ghiaccio.

Visitando l’Antartico potrai ammirare il B-15, l’iceberg più grande di tutto il continente: originatosi dalla Barriera di Ross nel 2000, avente una superficie di circa 11.000 chilometri quadrati e con un peso di circa 3 miliardi di tonnellate.

Fare un’immersione polareFare un’immersione polare

Fare un’immersione polare

Per gli amanti delle immersioni, esiste la possibilità di tuffarsi nelle acque dell’Antartide, dove le temperature sono sotto lo zero. Si tratta di un’esperienza indimenticabile durante la quale potrai ammirare la fauna marina e scorgere la parte sommersa di qualche iceberg.

Purtroppo però, proprio a causa delle presenza di queste masse di ghiaccio, delle condizioni metereologiche mutabili repentinamente e dell’acqua gelida, questa tipologia di turismo esperienziale è riservata a sub professionisti.

Copyright 2021 vagabonding.it