turismo sostenibile nel mondo, in europa e in italia foto

Turismo sostenibile: le migliori destinazioni nel mondo, in Europa e in Italia

Se anche tu sei un viaggiatore innamorato dei tanti meravigliosi paesaggi che il nostro splendido pianeta ha da offrire, sarai sicuramente interessato al turismo eco-sostenibile.

Sarà senz’altro capitato anche a te, viaggiando, di renderti conto che i tanti incantevoli ecosistemi che la Terra ha da offrire non sempre ricevono il rispetto che meriterebbero. 

Un viaggio è infatti un’occasione in cui abbiamo modo di ammirare luoghi incantevoli, ma anche di renderci conto purtroppo di alcune tristi realtà; a causa dell’incuria e dell’inquinamento, tanti splendidi scenari rischiano di essere rovinati.

Ecco perché il turismo eco-sostenibile nel mondo e in modo particolare in Italia rappresenta un’importante realtà che gli amanti dell’ambiente prendono sempre più spesso in considerazione.

Viaggiando in modo ecologico e nel pieno rispetto del pianeta, infatti, proverai emozioni ancora più grandi; potrai essere fieramente consapevole di aver contribuito con le tue scelte al benessere del territorio che ti circonda.

Vediamo allora cos’è il turismo sostenibile e quali sono alcuni possibili itinerari che potrebbero rendere davvero speciale il tuo prossimo viaggio.

Significato e definizione di turismo sostenibile

Sentiamo sempre più parlare di turismo sostenibile, turismo responsabile, ecoturismo e turismo ambientale. Ma di che cosa stiamo parlando esattamente? Cos’è il turismo eco-sostenibile? Quali sono i suoi princìpi?

L’Organizzazione Mondiale del Turismo lo spiega così:

“Il turismo sostenibile è definito come quella forma di turismo che soddisfa i bisogni dei viaggiatori e dei territori ospitanti e allo stesso tempo protegge e migliora le opportunità per il futuro”.

Nato alla fine degli anni Ottanta come prevenzione dagli effetti del turismo di massa, si propone come un modo di viaggiare più consapevole, impegnato nel rispetto, nella conservazione e nella valorizzazione dell’ambiente e della cultura di un territorio.

Il turismo di massa ha determinato un impatto negativo sull’ambiente e sulla cultura.

L’uso sempre più eccessivo di mezzi ad emissione di CO2 come navi e aerei hanno aumentato il traffico di turisti e di conseguenza il livello di inquinamento. Ma oltre all’impatto ambientale ha portato anche un impoverimento culturale, dato da una scarsa valorizzazione e rispetto della cultura e della storia dei vari paesi.

Il turismo sostenibile, o responsabile, diventa così un’enorme risorsa in grado di offrirci vari vantaggi.

  • Portare il turismo da un piano strettamente economico e consumistico ad un’opportunità di valorizzazione dei territori e delle culture locali, nel rispetto dei sistemi di vita e le tradizioni dei luoghi ospitanti, preservandone le ricchezze nel tempo.
  • Porre l’attenzione nelle scelte e nei comportamenti che si adottano in viaggio e di renderli meno impattanti possibili. La scelta di utilizzare mezzi come biciclette o mezzi elettrici per muoversi; l’impegno di un consumo limitato e consapevole in modo da ridurre il numero dei rifiuti prodotti; la scelta di luoghi o attrazioni meno turistiche; l’utilizzo di una guida locale e di prodotti del luogo per rendere le comunità beneficiarie e non vittime dello sviluppo turistico.


L’obiettivo è quello di rendere dei semplici viaggi delle esperienze di insegnamento e contributo verso la natura e la cultura, consentendo soprattutto una positiva interazione tra industria del turismo, comunità locali e viaggiatori.

Turismo sostenibile in Italia

Anche l’Italia sta abbracciando sempre più l’idea di un turismo sostenibile e si sta impegnando nell’offerta di iniziative di viaggio volte a limitare l’impatto ambientale. Basti pensare al suo più grande punto di forza: il patrimonio culturale e naturalistico, che necessità di tutela e conservazione.

In Italia sono sempre più le soluzioni volte a promuovere l’ecoturismo, come le numerose uscite in natura proposte da associazioni o guide naturalistiche che puntano molto sulla rivalutazione e promozione di un territorio con il compito di insegnamento e di ridimensionamento dell’idea di vacanza cercando di “disintossicare” il turista dagli schemi imposti dal turismo di massa.

Altri esempi di turismo sostenibile in Italia sono la realizzazione di piste ciclabili e sentieri per il trekking che permettono di creare itinerari per un turismo lento, e aree naturalistiche come parchi e riserve naturali per valorizzare le ricchezze del territorio.

Sono iniziative e movimenti culturali rilevanti per incentivare un modo diverso di vedere un viaggio o una vacanza, che permettono alle persone di conoscere ed assaporare realmente le ricchezze di un luogo, facendo propria una consapevolezza che può fare la differenza: l’importanza della valorizzazione di un territorio, a livello naturalistico, sociale e culturale.

I rischi del turismo a Venezia

Anche in Italia il problema dell’affollamento turistico dato dal turismo di massa è ben presente, soprattutto nella città di Venezia.

Il sovraffollamento di turisti a Venezia è causa di:

  • Danni ambientali: la città sta subendo gravi danni strutturali causati dal passaggio delle grandi navi da crociera, che destabilizzano le fondamenta, creano danni e crepe ai ponti e mettono in pericolo gli edifici. Il passaggio delle navi è anche la causa di grandi quantità di polveri sottili che inquinano le superfici dei monumenti danneggiando la salute degli abitanti.
  • Danni culturali: spesso i turisti che visitano Venezia sono più colpiti dalle peculiarità del luogo che dalla sua offerta artistico-culturale, non riconoscendo e di conseguenza non valorizzando il patrimonio della città. Nell’ultimo ventennio, inoltre, molti negozi e locali come macellai, fiorai, panettieri, artigiani stanno sparendo lasciando il posto a catene di fast food e negozi di souvenir facendo perdere a Venezia la sua magia e originalità.
uno dei canali di venezia
La città di Venezia ha bisogno di conservare la sua autenticità, per questo motivo è necessario un turismo sostenibile e responsabile.

#EnjoyRespectVenezia

E’ la campagna di sensibilizzazione per orientare i visitatori della città ad attuare dei comportamenti responsabili verso l’ambiente, la cultura e l’identità degli abitanti, accrescendo la consapevolezza ad un modo di viaggiare sostenibile.

Attraverso delle buone pratiche è possibile rispettare l’ambiente, gli abitanti del luogo e valorizzare le bellezze anche meno conosciute, facendo scoprire al turista una Venezia fatta di tradizioni, di storia, d’arte, e di sapori.

Le buone pratiche per un viaggiatore responsabile sono:

  • visitare luoghi meno frequentati dal turismo di massa scoprendo così i tesori nascosti della città;
  • sostenere la cultura locale scegliendo di comprare prodotti del luogo, visitando le botteghe artigiane supportando così negozi e aziende locali;
  • gustare il cibo locale nei ristoranti locali riconoscendo e valorizzando la cucina veneziana;
  • prediligere guide e accompagnatori turistici del luogo;
  • rispettare i luoghi pubblici evitando di consumare cibi o bevande in aree in cui non è permesso, come ad esempio scalini delle chiese, ponti o fontane;
  • rispettare i beni d’arte evitando di imbrattare muri e superfici con scritte, disegni o mettendo lucchetti sui ponti;
  • mantenere la destra camminando nelle vie più strette del centro storico evitando di sostare in gruppo su ponti e zone di passaggio, per non rallentare e causare intralcio pedonale;
  • rispettare gli abitanti del luogo evitando di fare chiasso nelle ore notturne, usare mezzi di amplificazione nelle zone residenziali e fotografare le persone senza il consenso.

I migliori itinerari turistici sostenibili in Italia

foto della via francigenafoto della via francigena

La via Francigena

Un altro meraviglioso itinerario che ti consentirà di spostarti a piedi o in bicicletta è la via Francigena, un lungo percorso pedonale che va dal passo del Gran Bernardo, al confine con la Svizzera, fino a Roma. 

Potrai scegliere il tratto che preferisci di questa antica via medievale che conduceva da Roma fino a Canterbury, immersa tra foreste, pascoli alpini, risaie, campi, mulattiere e campagne. 

Lentamente, assaporando gli incantevoli paesaggi naturali un passo dopo l’altro o pedalando sulla tua bici zaino in spalla, vivrai un’avventura indimenticabile a stretto contatto con la natura e in modo del tutto eco-sostenibile.

parco nazionale le cime di Lavaredoparco nazionale le cime di Lavaredo

I parchi nazionali

Tutta l’Italia è ricca di meravigliosi parchi nazionali, che possono essere esplorati a piedi immergendosi totalmente nella natura. Ne esistono infatti ben 25.

Non dovrai far altro che scegliere la cornice naturale che preferisci, procurarti un buon paio di scarponcini e partire zaino in spalla per la tua esplorazione eco-sostenibile di questi meravigliosi scenari.

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi fotoParco Nazionale delle Foreste Casentinesi foto

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Tra le tante possibilità, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi offre numerosi percorsi naturalistici. Tutti i sentieri sono segnalati e dotati di pannelli informativi, che sono un invito alla fruizione sostenibile della riserva.

Ad esempio, il sentiero del Lago di Ponte si trova nella parte più remota del Parco, nell’alta Valle del Tramazzo.

Partendo dal pittoresco Lago di Ponte, attraverserai la silenziosa faggeta, dove potrai ascoltare i suoni della natura e apprezzarne i colori.

Il fulcro del sentiero che attraversa la Valle dell’Acquacheta è invece l’omonima cascata, tanto che Dante ha citato questo salto spettacolare anche nella “Divina Commedia”.

Birdwatching al Parco della Maremma fotoBirdwatching al Parco della Maremma foto

Birdwatching al Parco della Maremma

Nella regione dell’Alberese, in Toscana, se ami il Parco della Maremma o la natura, potrai partecipare a gite organizzate in canoa per il birdwatching. Dalla località La Barca si raggiunge Torre Trappola, a circa 3 chilometri dal mare: dove il fiume si allarga e si possono osservare fitti arbusti di lentisco, filliree e tamerici.

Trekking dei Poeti Viandanti in Val di ZoldoTrekking dei Poeti Viandanti in Val di Zoldo

Trekking dei Poeti Viandanti in Val di Zoldo

Se ami la montagna e le gite di più giorni, Trekking dei Poeti Viandanti è il percorso ideale. 

Collegato alle magnifiche Dolomiti Bellunesi, entro 7 giorni sarai esposto a tutte le principali trame, mediterai e avrai uno stretto contatto con la natura.

foto del salentofoto del salento

Salento

Se ami il mare e desideri che il tuo itinerario di turismo eco-sostenibile includa sia spiagge incantate che passeggiate nel verde, sono varie le regioni italiane che hanno molto da offrirti. Una di queste è senza dubbio la Puglia, che nel Salento racchiude sia spiagge di sabbia bianchissima che tranquille strade di campagna percorribili a piedi o in bici.

Da Lecce fino a Santa Maria di Leuca, potrai concederti delle soste per un tuffo rinfrescante e una sana tintarella, scegliendo magari non solo le spiagge più frequentate, come Marina di Pescoluse, 

Torre Lapillo e Punta Prosciutto a Porto Cesareo, ma anche quelle più lontane dal turismo di massa, che tu stesso scoprirai durante la tua esplorazione, come ad esempio Marina Serra, Marina di Guardiola, Marina di Novaglie e il bellissimo contesto naturalistico del Ciolo. Non riuscirai a concludere il tuo viaggio senza aver trovato la tua nuova spiaggia preferita e senza aver gustato le prelibatezze locali a Km 0. E magari ti concederai anche una bella passeggiata a cavallo, percorrendo sul tuo destriero campagne e spiagge.

Qualunque sarà l’itinerario di turismo eco-sostenibile in Italia che sceglierai, saprà regalarti indimenticabili momenti a contatto con la natura incontaminata. E farà bene non solo a te e a chi ti accompagnerà, ma anche al nostro meraviglioso pianeta.

Carta europea del Turismo Sostenibile

Il turismo sostenibile in Italia è inoltre promosso da un’associazione chiamata “Associazione Italiana Turismo Responsabile” (AITR) che ha realizzato, dopo un’accurata analisi degli aspetti negativi del mondo del turismo, delle carte etiche: la Carta per l’ospitalità responsabile per strutture ricettive, la Carta per il turismo sostenibile per viaggiatori o enti del turismo e la Carta Etica per il turismo scolastico rivolta alle scuole.

La Carta per il Turismo Sostenibile è un documento di riferimento tra gli enti del turismo e i gestori delle aree protette che si impegna ad applicare i principi del turismo sostenibile.

Sviluppata da Europarc, organizzazione delle aree protette, è un metodo che propone un’interessante occasione di confronto su tematiche come la tutela ambientale e sostenibilità, trasformando le aree naturali in veri e propri laboratori di buone pratiche.

Ad oggi sono circa 30 le aree protette certificate (di cui 143 in Europa).

Gli scopi fondamentali della Carta Europea del Turismo Sostenibile sono:

  • La diffusione della conoscenza e della conservazione delle aree protette come parte di un patrimonio naturale e culturale da preservare per le generazioni attuali e future.

  • Incrementare e migliorare lo sviluppo sostenibile e la gestione del turismo nelle aree protette, rispettando le necessità dell’ambiente, dei residenti, delle imprese locali e dei visitatori.

Tour Operator per viaggi sostenibili

Esistono molti tour operator specializzati, organizzazioni o ONG che propongono dei pacchetti vacanza per diffondere il turismo sostenibile. Ecco quindi i migliori operatori sostenibili che vi semplificheranno la scelta dei luoghi e degli itinerari regalandovi un viaggio memorabile tra natura e cultura.

Walden Viaggi a Piedi

Specializzata in viaggi organizzati per amanti del trekking a piedi in Italia e nel mondo, per un’esperienza che vede la conoscenza delle culture del luogo, stili di vita alternativi e la condivisione di un vivere più sostenibile.

Viaggi e Miraggi

Cooperativa che organizza viaggi per famiglie, weekend, viaggi di nozze e camminate in Italia e nel mondo per condividere i principi del turismo responsabile.

Viaggi Solidali

Viaggi in Italia e nel mondo a tema culturale per promuovere il turismo sostenibile attraverso l’incontro di diverse culture del mondo e organizzando conferenze ed incontri formativi.

Four Seasons Natura e Cultura

Viaggi in natura e trekking accompagnato da un tour specializzato capace di trasmettere i principi e le buone pratiche di un turismo responsabile e sostenibile.

Ram Viaggi

Un tour operator che gestisce esclusivamente viaggi di turismo sostenibile. Viaggi in autonomia, viaggi di nozze e viaggi con animali con mediatore culturale.

Planet Viaggi

Organizzazione che rispetta e diffonde i principi del turismo responsabile quali rispetto per l’ambiente, equità economica, conoscenza e sostenibilità. L’incontro con le popolazioni locali è il momento centrale dell’esperienza.

Mowgli Education

Viaggi didattici, educazione ambientale, escursioni e gite scolastiche unite dallo scopo di diffondere il tema della sostenibilità e del turismo responsabile.

Kailas Viaggi e Trekking

Viaggi organizzati e trekking con guide esperte in grado di contribuire nella conoscenza e nella valorizzazione dei territori nell’aspetto ambientale e culturale.

Itinerari sostenibili da percorrere a piedi o in bici

Copyright 2021 vagabonding.it