Garfagnana: cosa vedere e cosa fare in questa incantevole piccola regione

garfagnana i luoghi da vedere

Ci sono piccole, incantevoli terre che non aspettano altro che di essere scoperte e vissute. Fra queste, oggi vi voglio parlare della Garfagnana. La Garfagnana si trova nella parte settentrionale della Toscana, in provincia di Lucca, naturalmente racchiusa fra le Alpi Apuane e gli Appennini. Geograficamente confina a nord con la Lunigiana, a Ovest con la Versilia e la provincia di Massa, a Est con la provincia di Modena e Reggio nell’Emilia, mentre a Sud con la Media Valle del Serchio.

Proprio lungo il corso del Serchio e dei suoi affluenti si diramano le vallate che fanno parte della Garfagnana, e che velocemente si innalzano verso le colline e poi ancora più in alto, fino alle vette maestose che incoronano il paesaggio. Il dislivello, infatti, è notevole. Si passa in pochi chilometri da appena 130 metri sul livello del mare del letto del fiume Serchio più a valle, fino ai 2054 metri della vetta del monte Prado, al confine con l’Emilia Romagna, che rappresenta la più alta montagna della Toscana. A ovest, a fare da contrasto, c’è il monte Pisanino, il più alto delle Alpi Apuane, con i suoi 1947 metri e la vetta che si staglia inconfondibile all’orizzonte.

Scopriamo meglio la Garfagnana

Basta questa breve premessa, oppure fermarsi un attimo a osservare una mappa della Garfagnana, per capire quanto la sua conformazione geografica ne abbia condizionato lo sviluppo, permettendo nel tempo il mantenimento di un certo grado di isolamento delle popolazioni presenti e il tramandarsi di tradizioni, usanze e modi di vivere unici e irripetibili.

Le caratteristiche di territorio rurale, dedito all’agricoltura estensiva e al turismo ecologico e rispettoso sono ben radicate qui, rappresentando questa la meta ideale per chi cerca una vacanza all’insegna del relax, della bellezza della natura e del vivere emozionanti avventure all’aria aperta.

La Garfagnana non è contaminata dal turismo di massa, ma mantiene ancora perfettamente viva la sua genuinità, che è poi quelle dei suoi abitanti, persone accoglienti, sincere e amanti del territorio in cui vivono. E allora scopriamola la Garfagnana, addentriamoci nelle sue bellezze e nel cuore di una regione pronta a farvi innamorare.

Cosa vedere in Garfagnana

Il luogo ideale per soggiornare in Garfagnana è, senza dubbio, in uno dei tanti agriturismi o case vacanze, che offrono un soggiorno rilassante, comodo e suggestivo.

Da qui non sarà difficile spostarsi per raggiungere le più belle mete della Garfagnana, dislocate da nord a sud della vallata.

Il Ponte del Diavolo

Arrivando verso la Garfagnana lungo la Statale 12 del Brennero, in località Borgo a Mozzano, non puoi rinunciare a una visita a un vero e proprio capolavoro architettonico: il Ponte del Diavolo, conosciuto anche come Ponte della Maddalena.

La sua realizzazione si deve, inizialmente, alla volontà di Matilde di Canossa che, nell’XI sec., fece realizzare la struttura originale per permettere un più comodo attraversamento del fiume Serchio. La forma definitiva, che conosciamo oggi, è invece dovuta a Castruccio Castracani, signore di Lucca nel XIV sec.

Ma, oltre che per la struttura che sfida le leggi della fisica, il ponte è famoso per le leggende che ne circondano la costruzione. Sembra che niente meno che il diavolo in persona sia stato coinvolto nella costruzione del ponte, impiegando solo una notte per completarlo. In cambio, però, chiese l’anima del primo che lo avesse attraversato. Gli abitanti, astuti, escogitarono così di far attraversare il ponte ad un cane. Si dice che il diavolo, adirato, appaia ancora oggi di notte, sotto forma di un cane bianco che viene visto attraversare il ponte.

Barga

Barga è una piccola caratteristica cittadina facente parte dei Borghi più belli d’Italia e bandiera arancione del Touring Club Italiano. Passeggiando fra i vicoli e le stradine del centro, sembra di fare un tuffo nel passato.

Quello che contraddistingue Barga è la sensazione di quiete che pervade chi la visita: arte, cultura e tradizioni si fondono in un mix dal fascino irresistibile.

L’Eremo di Calomini e la Grotta del Vento

Nei pressi del paese di Gallicano inizia la strada che raggiunge uno dei luoghi più visitati della Garfagnana: la Grotta del Vento. Un esempio meraviglioso di fenomeni carsici, con stalagmiti, stalattiti e laghetti sotterranei, in un percorso che si snoda nel cuore della montagna, con diverse varianti adatte sia ai principianti che agli escursionisti più esperti.

Facendo una piccola deviazione lungo la strada che sale alla Grotta del Vento, ci possiamo fermare ad ammirare l’Eremo di Calomini, un santuario risalente al XII secolo scavato quasi interamente nella roccia. Dall’eremo, che sorge a strapiombo sulla valle, si domina un paesaggio mozzafiato, ancora più magico se lo ammiriamo lasciandoci pervadere dal silenzio che ci circonda, catturati da questo luogo così mistico.

Il lago di Vagli e il paese sommerso

Numerosi sono i laghi che è possibile visitare in Garfagnana. Isola Santa e Gramolazzo (lago balneabile, di rara bellezza) sono autentiche perle incastonate fra le vette montane. Ma c’è un altro lago che merita sicuramente di essere visitato. Il lago di Vagli, bacino artificiale creato lungo il corso del torrente Edron, nasconde al suo interno un segreto.

Per realizzarlo fu necessario sommergere alcuni borghi, fra cui il paese di Fabbriche di Careggine. Ancora oggi, ad ogni svuotamento del lago per i lavori di manutenzione, riemergono i resti perfettamente conservati del paese. L’evento di svuotamento del lago richiama persone da ogni parte d’Italia.

A Vagli è stato inoltre istituito il Vagli Park, che contiene diverse attrazioni adatte a tutti, fra cui il Volo dell’Angelo, una zip line davvero entusiasmante.

Castelnuovo di Garfagnana

Castelnuovo di Garfagnana è la cittadina più grande della zona, nonché capoluogo della Garfagnana. Merita dunque una visita: se all’esterno del paese troviamo servizi moderni e funzionali, il centro storico rivela la sua natura di borgo medievale e ci permette di passeggiare fra i suoi caratteristici vicoli.

Qui è possibile visitare la Rocca Ariostesca, dimora dell’Ariosto che visse qui per tre anni, durante il suo mandato di governatore della provincia di Garfagnana.

L’Ariosto non è stato il solo poeta ad aver soggiornato in questa parte della provincia di Lucca. Giovanni Pascoli acquistò una proprietà a Castelvecchio (oggi Castelvecchio Pascoli) che diventò la sua casa di campagna e dove trascorse tutti i momenti in cui riusciva a staccare dagli impegni universitari in città.

Di seguito alcuni dei versi che Pascoli ha scritto sulla Garfagnana:

Su la nebbia che fuma dal sonoro

Serchio, leva la Pania alto la fronte

nel sereno: un aguzzo blocco d’oro,

su cui piovano petali di rose

appassite. Io che l’amo il vecchio monte,

gli parlo ogni alba, e molte dolci cose

gli dico […]”

Garfagnana cosa fare

Fra una visita e l’altra alle tante località più belle della Garfagnana, non mancano di certo tante attività divertenti e avventurose per tutta la famiglia. Ah, una vacanza in questo territorio è perfetta per chi ha bambini al seguito, che apprezzeranno tantissimo il gioco libero all’aria aperta e le passeggiate in campagna. Inoltre, sarà felice anche chi vuole scoprire la Garfagnana in compagnia del proprio cane. Sempre più strutture offrono tutto il necessario per gli amici a quattro zampe, accolti e coccolati nei ristoranti e lungo i sentieri.

Fra le riserve naturali in Garfagnana, il Parco dell’Orecchiella è sneza dubbio molto conosciuto. Percorsi naturalistici, uno stupendo giardino botanico e la presenza di un museo e di un gran numero di animali selvatici (fra cui alcuni orsi bruni).

Vuoi sapere quali sono le attività più divertenti? Eccoti accontentato. Iniziamo con il dire che la Garfagnana è bella sia in estate che in inverno. Il meteo è abbastanza clemente tutto l’anno, con estati calde a valle, ma fresche e ventilate salendo verso le montagne, e inverni dove la neve, soprattutto in alta quota, arriva ad allietare gli amanti degli sport invernali.

La Garfagnana è votata agli sport all’aria aperta. È possibile cimentarsi nel climbing, con appassionanti arrampicate sportive sulle rocce scoscese e a strapiombo delle Alpi Apuane, golf per i più tranquilli, tennis, oltre a escursioni a piedi, in mountain bike, in quad o a cavallo.

I più temerari potranno affrontare le rapide dei torrenti in kaiak o con tavole e pagaia, grazie alla presenza di associazioni che si occupano di organizzare percorsi con guide e istruttori.

Il già citato Volo dell’Angelo è una delle attrazioni più famose di tutta la Garfagnana. Si tratta di un “volo” da percorrere lungo un cavo sospeso nel vuoto, che corre per 1.5 km ad un’altezza di 300 mt. Nel punto di maggior velocità si possono raggiungere i 130 km/h. Riservato a persone con tanto sangue freddo.

Le famiglie con bambini, invece, si diletteranno in un pomeriggio passato nei parchi avventura, dove percorsi di diverse difficoltà terranno impegnati tutti i membri del gruppo. Dopo la fatica, una grigliata in compagnia è proprio quello che ci vuole: siamo in Toscana e la cultura della buona cucina ha un’importanza fondamentale. Non si può stare a dieta se siamo in vacanza in Garfagnana!

Per smaltire le abbuffate e scoprire al tempo stesso alcune fra le migliori delizie del territorio potremmo decidere di andare, nei periodi dell’anno più propizi, in giro per i boschi in cerca di funghi e castagne (l’autunno è la stagione migliore).

Funghi, castagne, così come la coltivazione del farro, sono i prodotti tipici su cui si basa la maggior parte delle ricette garfagnine. Il farro della Garfagnana è un prodotto IGP, ideale per la preparazione di zuppe, insalate, pane e persino di birra. Hai trovato abbastanza buoni motivi per prenotare la tua prossima vacanza in Garfagnana? Pensa, questa è solo un’infarinatura di quello che ti aspetta.

Grazie a Sonia Bastiani, copywriter di Lucca, per le informazioni fornitemi.

Copyright 2021 vagabonding.it - P.Iva 03065740593 - Privacy - cookie policy - Disclosure - realizzato da studiareseo.org

Tutti i diritti riservati. Tutti i contenuti di questo sito sono protetti da copyright pertanto è severamente vietata la pubblicazione, ogni illecito sarà perseguito a norma di legge nelle sedi opportune.

Tutti i loghi, immagini, prodotti o marchi registrati citati su vagabonding.it appartengono ai rispettivi proprietari. Il nostro non è un tour operator o un'agenzia viaggi.

Alcuni contenuti visibili su questo sito (ad esempio banner pubblicitari) provengono da logitravel.it e da Amazon, tali contenuti sono forniti così come sono e possono essere soggetti in qualunque momento a modifiche o eliminazione.

I prezzi e la disponibilità dei viaggi, voli e altri tour sono aggiornati all'incirca ogni 24 ore, ciò significa che i prezzi riportati nel presente sito non sono aggiornati in tempo reale, pertanto il prezzo a cui fare riferimento sarà sempre quello riportato su Logitravel.it In qualità di affiliati Logitravel e affiliati Amazon riceviamo una commissione dagli acquisti idonei.