Lago di Titicaca e Isola di Taquile

Info e itinerari

Il lago Titicaca, il lago navigabile più alto al mondo, situato a 3812 metri di altidudine, ha una atmosfera ed un colore unici al mondo. Parte in Perù, parte in Bolivia, deve il suo nome al Titi, il puma in aymara, e il Caca, la viscacha (animale simile ad un coniglio). In effetti la forma del lago ricorda un puma che agguanta una viscacha.

Il Lago di Titicaca

Il punto di partenza ottimale per la scoperta del lago è Puno, piccola cittadina che di per se non offre nessuna attrazione. Di qui è però possibile imbarcarsi per raggiungere le principali isole.

La maggior parte delle isole del lago Titicaca sono abitate da popolazioni di origine aymara. Altre isole, come Taquile, sono invece di etnia quechua.

Isola di TaquileLe isole Uros, o isole galleggianti, sono particolarmente curiose. Esse non poggiano sulla terra, bensì sono isole artificiali costruite su un basamento di totora, una specie di canna. Al giorno d’oggi, vista la vicinanza con Puno, sono prettamente una attrazione, in quanto abitate solo per motivi turistici, ma una visita può di sicuro essere interessante.

Spingendosi oltre, è possibile sostare su altre isole, come quella di Amantani, o di Taquile, ancora poco toccate da rotte turistiche. Esse sono abitate da comunità che, dato il loro isolamento, hanno mantenuto forti la loro cultura e tradizione.

Nel corso del tuo viaggio, ti consiglio di visitare la favolosa isola di Taquile. Un isola dalle dimensioni ridotte, percorsa da piccoli sentieri e viottoli, dal cielo tersissimo e dalle notti gelide.

Foto del lago e di Taquile

Potrai ammirare i curiosi costumi degli abitanti. Gli uomini, per esempio, indossano pantaloni scuri, camicia bianca a sbuffo, un gilet scuro ed un curioso copricapo, di nome chullo, il cui colore distingue gli scapoli dagli sposati.

L’ingresso al villaggio principale, situato sulla sommità di un colle, è sancito da una curiosa porta, al termine di una scalinata di almeno 500 gradini, che a 4100 metri si fanno sentire. Bellissimi poi l’alba ed il tramonto nell’immensità di un cielo e di un lago dal colore blu profondo.

La sensazione di essere tornati indietro nel tempo è qui molto forte. La popolazione è ospitale ed è organizzata a comunità, all’interno della quale tutto viene condiviso da tutti. Utopia? In questo angolo di paradiso sembra funzionare.

Isola di Taquile

L’isola di Taquile è dunque uno dei luoghi suggestivi se vuoi fare un viaggio in Perù. Le parole difficilmente riescono a descrivere lo spirito della popolazione che vive in questo posto e vale la pena fermarsi qualche giorno.