Fuerteventura: cosa fare e vedere sull’isola lenta

fuerteventura cosa fare e vedere

Desideri fuggire dalla monotonia della città e vivere indimenticabili momenti di relax in una delle isole più belle del mondo? Fuerteventura, ventosa, selvaggia ma lenta, con le sue spiagge da sogno e il mare cristallino, è il luogo ideale per chi desidera trascorrere delle vacanze all’insegna del relax.

Fuerteventura, seconda isola più grande dell’arcipelago delle Canarie dopo l’isola di Tenerife, è la più vicina alla costa africana.

Soprannominata anche come “Isola Lenta”, è adatta a coloro che vogliono immergersi nella sua natura incontaminata per vivere dei ritmi lenti e rilassati.

Cosa visitare dunque sulla “Isla Lenta”? Con quali mezzi è possibile raggiungerla? Dove alloggiare e quali piatti tipici gustare?

In questo articolo troverai tutto ciò di cui hai bisogno per organizzare al meglio il tuo viaggio e vivere una delle più belle isole delle Canarie. 

Le città più belle di Fuerteventura

L’isola di Fuerteventura offre ai suoi turisti la possibilità di vivere e visitare parecchie attrazioni non solo naturali, ma anche culturali.

Spiagge bianche e acque cristalline fanno solo da cornice a questa splendida isola che accoglie i suoi turisti in città ricche di chiese, musei e monumenti. 

Betancuria

Antica cittadina immersa in un grande parco rurale, Betancuria, è uno dei più importanti centri storici di Fuerteventura.

Testimone dell’antica storia dell’arcipelago delle Canarie, è una delle mete più apprezzate dai turisti che si recano per visitare gli antichi edifici storici e i tre musei dedicati all’arte sacra, all’archeologia e all’etnografia.

Corralejo

Piccola cittadina colorata, meta prediletta di coloro che amano praticare sport acquatici, Corralejo si affaccia sul mare.

Quello che in passato si presentava come un piccolo villaggio, oggi è diventato un centro divertente e allegro grazie anche ai numerosi locali più frequentati di Fuerteventura.

Inoltre vi è un bellissimo parco.

Parque natural de Corralejo

Le spiagge più belle di Fuerteventura

Famosa per la sua sabbia bianca e le acque limpide e cristalline, sull’Isola di Fuerteventura, si possono contare più di 150 spiagge. 

Le spiagge, sono l’attrazione principale dell’isola e infatti, ogni anno, attirano migliaia di turisti da tutto il mondo che decidono di trascorrere le loro vacanze all’insegna del relax.

Playa de Sotavento

playa de sotavento

La Playa de Sotavento, è una delle spiagge più belle e famose di tutte le Canarie.

La distesa infinita di sabbia bianca, bagnata dal mare cristallino color turchese, è spesso soggetta alle maree. 

Quando vi è la bassa marea infatti, la finissima sabbia bianca dà vita a delle spettacolari dune mentre, quando arriva l’alta marea, si creano delle piccole lingue di sabbia con attorno delle piscine che custodiscono l’acqua salata del mare.

La spiaggia, lunga 5 chilometri, conta ben tre ingressi differenti. Scopri la guida completa sulle spiagge più belle di Fuerteventura.

Playa de Caleta de Fuste

La Playa de Caleta de Fuste, distante solo 14 chilometri dalla capitale di Fuerteventura, Puerto del Rosario, è famosa per la sua strana conformazione che ricorda il ferro del cavallo.

Sulla sua costa, nel corso degli anni, sono sorti lussuosi resort, grandi hotel e molti appartamenti che permettono ai turisti di vivere in totale relax la loro vacanza sull’isola.

La spiaggia, grazie alla sua posizione strategica, permette di raggiungere qualsiasi luogo di Fuerteventura si desideri, in meno di un’ora.

Cosa fare la sera a Fuerteventura

Fuerteventura non è solo spiagge bianche, mare cristallino e relax, è anche pure divertimento all’insegna della movida.

La movida della città di Corralejo, per chi la vive è un sogno ad occhi aperti: musica dal vivo, locali alla moda, vita notturna ed eventi vari danno il via a delle serate davvero indimenticabili.

Come arrivare a Fuerteventura

Raggiungere l’isola di Fuerteventura partendo dall’Italia è abbastanza semplice e veloce, a prescindere dal periodo dell’anno che viene scelto per la partenza.

Si può decidere di raggiungere l’isola delle Canarie in due modi: in aereo o in traghetto.

In aereo 

I voli partono quotidianamente dai principali aeroporti italiani e le tratte, grazie ai numerosi e richiesti voli low cost, sono anche molto economici. 

L’aereo, è indubbiamente il mezzo più comodo e veloce per raggiungere l’isola. 

La durata del volo è di circa 4 ore e i prezzi dei biglietti, in base alla compagnia scelta, partono da 50 euro.

L’aeroporto si trova a soli 5 chilometri da Puerto del Rosario, la capitale. 

Nonostante l’isola sia piccola, l’aeroporto è abbastanza grande, moderno e molto pulito, pieno di piccoli negozietti dove è possibile fare shopping ma anche mangiare e bere nell’attesa di un arrivo o di una partenza.

I voli dall’Italia verso Fuerteventura sono effettuati dalle seguenti compagnie low cost: 

  • Ryanair;
  • WizzAir;
  • Neos.

La partenze invece, vengono effettuate dalle seguenti città:

  • Bergamo;
  • Bologna;
  • Pisa;
  • Milano Malpensa;
  • Roma Fiumicino;
  • Verona.

Giunti sull’isola, è possibile noleggiare un auto, prenotare un taxi o prendere uno dei numerosi pullman per raggiungere il proprio alloggio. 

In traghetto

Raggiungere Fuerteventura dall’Italia in traghetto è un’impresa impossibile poiché non ci sono né traghetti né navi che percorrono questa tratta.

Dall’Italia partono solo le navi da crociera e volendo visitare l’isola in quest’occasione con l’escursione guidata, il tempo che si ha a disposizione è troppo breve per conoscere e vivere l’isola.

Cosa mangiare a Fuerteventura

La cucina tipica della “Isla Lenta”, affonda le proprie radici nelle antiche tradizioni. La preparazione delle pietanze tipiche infatti, non vede l’utilizzo del pesce, al contrario, vede l’utilizzo dei prodotti della terra.

Papas Arrugadas 

Semplice e gustoso, il Papas Arrugadas è il piatto tipico delle Isole Canarie. Preparato con l’utilizzo dei prodotti della terra come le patate, la sua preparazione risulta abbastanza semplice.

Le patate vengono bollite con la buccia per poi essere salate esternamente così da creare una crosta croccante. Servite con Mojos verde, salsa tipica preparata con olio d’oliva, hanno un gusto davvero delizioso.

Puchero Canario

Uno degli animali più diffusi sull’isola è la capra e, uno dei piatti tipici non poteva che avere come ingrediente principale proprio la carne di capra.

Il Puchero Canario è uno stufato e viene preparato con pancetta, salsiccia, costolette, legumi e verdure.

Dove alloggiare

L’isola è piena di hotel, resort e appartamenti che si affacciano sulle numerose spiagge di Fuerteventura.

Scegli una struttura vicina al mare così da godere delle bellezze naturalistiche durante il giorno, e vivere la città e la sua movida durante la notte.

Qual è il periodo migliore per andare a Fuerteventura?

La stagione ideale per vivere l’isola di Fuerteventura è senza dubbio la tarda primavera. 

Se desideri goderti le bianche spiagge e il mare turchese e cristallino, il periodo che va da fine Maggio a fine Ottobre è il più indicato.

I mesi invernali invece, non sono il massimo per trascorrere una vacanza alle Isole Canarie, tenendo presenti i frequenti annuvolamenti che rendono grigia la giornata.

Copyright 2021 vagabonding.it