NEWS - Tutte le foto del Marocco 2014 e delle Canarie 2014!!

NEWS - Tutte le mie fotografie!!

Chi sono

AddThis Social Bookmark Button

Nudo si bagna Narciso
e fanciulle vengono a vederlo...
...E guarda le fanciulle
e mezzo immerso nell'acqua ancora si guarda.
E per un fenomeno di rifrazione
vede un bastone spezzato.
Così s'annega
infantile deluso disperato.

Jacques Prévert - Narciso

Giorgio D'Ambrosio
Chi sono...

Quando rimango in Italia, mi porto dietro un lavoro, alcuni sogni, una bella laurea, una passione quasi latente per la chitarra, un po' d'amore, un piercing all'ombelico, uno schermo che, dicono, impedisca di leggere i miei pensieri, e forse un'aria di rilassante e talvolta indisponente nichilismo.

Come orientamento sessuale, mi piacciono le donne e, se e' quella giusta, una basta e avanza. Oltre a cio', la mia ultima grande passione è il trail running, o sky running, cioè corsa, per distanze anche considerevoli, su sentieri o strade bianche, possibilmente in luoghi stupendi e poco visitati. E poi canoa, cavallo e corda d'arrampicata, che si alternano nei momenti liberi.Giorgio D'Ambrosio - Versione 'trekking' Giorgio D'Ambrosio - Versione 'trekking'

In Italia il tempo scorre un po' piu' lento, pero' mi piace, apprezzo il fatto di avere tutto a portata di mano e disprezzo il fatto che molti siano depressi o inaciditi per lo stesso motivo...

 

Quando viaggio, quindi, non vado alla ricerca di qualcosa che mi manca. Mi piace scorazzare per il mondo e li' mi porto dietro i miei sogni e le mie passioni. Assieme a cio' mi porto dietro una macchina fotografica, l'immancabile Dissenten, delle scarpe robuste e un po' di coraggio.

Viaggio e so che non saro' mai un'indio, un pigmeo, un masai, lo so.
Viaggio e non credo nelle varie accezioni di "mal d'Africa". E' una sensazione che credo possano provare solo dei veri esploratori in posti veramente estremi, come deserto e foresta. Oppure la si possa provare solo bendandosi gli occhi e talvolta confondendo il pittoresco e l'etnico con la poverta', la miseria e lo sfruttamento.

Diffido di chi gioca a fare l'antropologo o l'etno-studioso (l'etnico e' una parola che va di moda), senza aver mai messo piede in altre terre. O di chi vuol salvare o tutelare popoli remoti senza neanche sapere come siano fatti. Tendenzialmente sono contro chi vuole rinchiudere un indiano in mutande in una riserva, per andare ad osservarlo e studiarlo.

Giorgio D'Ambrosio - Versione 'birra' Giorgio D'Ambrosio - Versione 'birra' Personalmente giro per conoscere il mondo, e anche me stesso. Quello che ho capito e' che dietro a bei paesaggi da cartolina e dietro ad uno sguardo e ad un volto sorridente, c'e' tanta umanita', sofferenza e dolore.

Cio', per me, da un valore doppio a quel sorriso, e giustifica il "mal d'Occidente" di quello sguardo piu' che il mio "mal d'Africa".

Per questa e per altre ragioni ho deciso, nel Novembre 2004 (Messico del Nord) ed in seguito nel Dicembre 2005 (Brasile, Bahia) di fare qualcosa in più per gli altri ed anche per me, partecipando come volontario del Servizio Civile Internazionale a progetti di sviluppo locale. Ricordiamocelo: un altro mondo è possibile...

 

Ho voluto presentarmi cosi', attraverso alcuni dei miei pensieri. Per il resto anagraficamente mi chiamo Giorgio, Giorgio D'Ambrosio per completezza, ed ho 38 anni (ogni volta che aggiorno la mia età sul sito mi fa specie, ma mi accorgo felicemente di condividere sempre le stesse idee...).

Per finire, come tutti quanti, ci sono cose che amo ed odio. Odio il buonismo, la falsita', il prendersi troppo sul serio ed il lamentarsi sempre, caratteristiche tipiche di buona parte delle persone del mondo 'occidentale'. A volte, quindi, mi odio da solo... Ultimamente (bisogna tenersi al passo coi tempi) viaggiando odio vedere persone che dinnanzi a scenari e momenti magnifici passano il tempo con i loro cazzo di tablet, smartphone ed altre diavolerie a facebookare e fare finta di vivere, anzichè vivere. Mi spiace per loro, ma annegano la loro anima e la mia visione.

Amo riscoprire la poesia, chiunque suoni con l'anima uno strumento per strada, i regali inaspettati, e qualche persona in giro per il mondo. A qualsiasi monumento umano preferisco quelli naturali. Adoro vedere una bella ragazza persa nel suo mondo che legge un libro o scrive sul suo diario, in connubio con l'arte o la natura.

Per finire, se c'e' qualcuno da ringraziare per come vivo le mie giornate oggi, e' strano a dirlo, ma e' sinceramente cosi', e' la mia famiglia. Soprattutto mia mamma perchè ne ha passate tante ma è ancora con noi, a farsi ascoltare per ogni parola che dice. Poi i miei nipotini Martina, Gabriele e la sorpresa Mois. La prima perchè ormai è una giovane vita che reinizia meravigliosamente il ciclo delle stagoni umane, il secondo perchè non si sa cosa diventerà ed il terzo perchè aiuta a scoprire dentro ognuno di noi cosa voglia dire la parola amore.

 
  • images/viaggi/slideshow/bpe12.jpg
  • images/viaggi/slideshow/bpe18.jpg
  • images/viaggi/slideshow/bpe30.jpg
  • images/viaggi/slideshow/bpe45.jpg
  • images/viaggi/slideshow/brazil25.jpg
  • images/viaggi/slideshow/brazil52.jpg
  • images/viaggi/slideshow/cuba56.jpg
  • images/viaggi/slideshow/guatemala02.jpg
  • images/viaggi/slideshow/india53.jpg
  • images/viaggi/slideshow/india76.jpg
  • images/viaggi/slideshow/nz30.jpg
  • images/viaggi/slideshow/tan15.jpg
  • images/viaggi/slideshow/tan17.jpg
  • images/viaggi/slideshow/tan46.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-011 - Copia.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-011.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-019.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-071.jpg
  • images/viaggi/slideshow/vietnam25.jpg

Apprezzi il mio lavoro?

Qualcosa che hai letto ti ha colpito?

Vorresti viaggiare ma non puoi farlo?

Aiutami a continuare a scrivere e viaggiare...

Prossimi viaggi
Non ci sono eventi al momento.
Viaggi passati
Mostra tutti...
Il viaggio perfetto è circolare. La gioia della partenza, la gioia del ritorno.

Dino Basili, Tagliar corto, 1987
terzani_pelle.jpg